Posted on

I tipi di pizza in Italia

Si fa presto a dire pizza: non ce n’è una sola e anche in Italia è possibile trovare versioni con in comune un solo antenato, ma molto diverse tra loro. Questo post è dedicato alle diverse specialità che si chiamano pizza… o che lo sono pur con un altro nome!

Dallo sfincione al panzerotto

Risalendo lo Stivale da sud, incontriamo dei tipi di pizza con nomi esotici, ma decisamente a essi imparentati: si va dalla paposcia al panzerotto pugliesi fino alla pitta chijna, “ripiena” calabrese. Non ha un nome immediatamente riconducibile alla pizza lo sfincione siciliano, ma la parentela è indubbia. Assaggiate quello bagherese e vi innamorerete di questa focaccia alta e delicata.

La pizza romana e quella napoletana

Niente divide di più della dichiarazione di preferenza tra pizza napoletana e romana, che rimangono i due tipi principali reperibili nei ristoranti italiani, laddove gli altri sono più di nicchia. La prima è alta, croccante ma morbida, mentre la seconda assai più sottile è “scrocchiarella”, come dicono i romani stessi.

Si tratta di due approcci assai diversi al consumo di pizza, anche se entrambi mantengono caratteristiche di grande eterogeneità: i condimenti sono fra i più vari, così come le diverse maniere di creare l’impasto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *